Aiuto devo comprare casa!

18/06/2018, by DIMAdesign, in UTILITA', 0 comments

AIUTO DEVO COMPRARE CASA!

Alcune cose da sapere prima di aprire il portafoglio.

 

L’acquisto di una casa è generalmente una delle esperienze più lunghe e sfiancanti a cui puoi andare incontro: passi tempo a spulciare annunci, organizzi visite agli appartamenti che ti portano via ore e fatica, cerchi di immaginare in quale diavolo di maniera l’appartamento che stai vedendo possa corrispondere alle aspettative che hai per la tua prossima casa, spesso neanche troppo chiare a te stesso.

Può quindi capitare che, trovata la casa dei tuoi sogni, una volta acquistata e pronta magari per essere anche sommariamente ristrutturata, tu ti accorga di mille difetti, molto spesso piccoli ma talvolta anche macroscopici, che potrebbero farti pentire della scelta fatta. A questo scopo ti elenchiamo alcuni suggerimenti per partire con il piede giusto nella valutazione preventiva dell’alloggio.

 

1) RIVOLGITI PREVENTIVAMENTE AD UN PROFESSIONISTA

Potrà apparirti banale, ma è il primo e basilare passo da compiere; un professionista può aiutarti a valutare a priori se l’appartamento risponde ai requisiti che ritieni necessari per soddisfare le tue esigenze, se gli eventuali lavori di ristrutturazione potranno comportare problemi inaspettati, se il loro importo, unito al prezzo di acquisto, può rendere sconveniente l’operazione, se tutte le carte in materia di licenze e permessi sono in regola: un buon suggerimento dato per tempo può far risparmiare parecchi soldi e grattacapi.

 

2) DISTRIBUZIONE DEGLI SPAZI

La prima valutazione da fare a mente fredda è: la casa così com’è, soddisfa le esigenze della tua famiglia? Ci sono abbastanza stanze? Puoi eventualmente ricavarne di ulteriori senza stravolgere tutta la struttura?

Un aspetto che si tende a sottovalutare in prima istanza è la quantità di spazi tecnici necessari, dove mettere tutte quelle cose che ci servono nella vita quotidiana (sgabuzzini e ripostigli, zone dedicate, armadiature da posizionare su balconi sufficientemente ampi, soppalchi, etc.); cerca di analizzare subito con occhio critico la loro presenza o mancanza.

Un altro aspetto, molto importante, riguarda i corridoi ed i disimpegni: spesso non valutiamo a sufficienza quanto questi ambienti siano sovradimensionati rispetto alle reali esigenze e portino via spazio prezioso alle altre stanze (magari impedendoci di ricavare un secondo bagno).

 

3) EVENTUALI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

Se pensi che valga la pena affrontare un intervento di ristrutturazione per adattare al meglio la casa o l’alloggio alle tue esigenze, cerca di valutare preventivamente l’incidenza di tutte le voci di costo; può capitare di concentrarsi maggiormente sugli aspetti più vistosi (muri da abbattere o costruire, pavimenti, serramenti esterni ed interni) e non tener conto, per esempio, di tutte le implicazioni che le modifiche possono avere sugli impianti (elettrico, idrico-sanitario, riscaldamento), implicazioni che possono costringere ad adottare soluzioni anche molto costose.

Tieni conto che più la ristrutturazione sarà importante e radicale, più sono alte le probabilità che sia necessario ottenere tutte le autorizzazioni edilizie e catastali del caso, con il costo dei relativi professionisti chiamati al loro ottenimento; in questo senso richiamiamo ancora l’importanza di quanto scritto al punto 1.

 

 

4) STATO DEGLI IMPIANTI

Gli impianti sono di norma nascosti dentro le strutture stesse della casa (pareti, solai) ed in quanto tali difficilmente giudicabili, ma la loro verifica è comunque un aspetto sempre importante da fare in via preventiva.

L’impianto elettrico ha una dotazione sufficiente di prese adatte alle tue esigenze? Tieni conto che una sua implementazione potrebbe comportare una voce di costo ulteriore. L’alloggio è già dotato della relativa certificazione di conformità? Nel 70% almeno dei casi non è così, anzi molto spesso ci troviamo davanti ad impianti datati e non sempre sicuri: la sua verifica ed il suo possibile rifacimento, anche parziale, sarà quindi una spesa che dovrai, nel caso, mettere in conto prima di prendere una decisione.

Il bagno è stato rifatto di recente? Se sì, è indizio che anche le relative condotte di adduzione e scarico dell’acqua siano probabilmente state rifatte, usando materiali al passo con le nuove tecnologie, per cui saranno minori le probabilità di problemi quali perdite od intasamenti. Una operazione sempre corretta da fare consiste nell’aprire i rubinetti di casa e controllate la pressione e il colore dell’acqua, così come l’efficienza degli scarichi.

 

5) ESPOSIZIONE

L’esposizione della casa o dell’alloggio è un altro degli aspetti che si tende a mettere in secondo piano, ma possono avere ripercussioni anche importanti sulla vivibilità degli ambienti.

Quanti sono gli ambienti direttamente esposti a nord? Devi sapere che le pareti esposte in tal modo sono le più fredde d’inverno (fattore che ha una sua fondamentale importanza se vivi in zone settentrionali o centrali d’Italia), e collocare lì le camere da letto non sempre è una scelta felice.

La casa ha una buona esposizione alla luce? Ha sufficienti finestre e portefinestre per illuminare gli ambienti? La quantità di luce naturale che illumina la casa è un parametro fondamentale per una vita confortevole nella stessa: cerca di valutare che sia la massima possibile sia durante i mesi estivi che durante quelli invernali, in cui il sole è più basso e resta per meno tempo nella volta celeste. Tieni conto che questi stessi aspetti hanno ripercussione sull’aerazione della casa.

Non sottovalutare poi di verificare l’eventuale presenza di ostruzioni esterne particolarmente vicine (elementi alti ed ingombranti quali case, nella maggior parte dei casi): anch’esse intervengono sulla luminosità degli ambienti, senza contare che il panorama che si gode dalle vedute della casa è un elemento sul quale non avrai modo di intervenire.

 

6) REPERISCI INFORMAZIONI DALL’AMMINISTRATORE

Spesso si tende a concentrarsi unicamente sull’alloggio in sé senza tener conto del contesto (edilizio ed umano) in cui è inserito, salvo poi trovarsi talvolta di fronte a sgradite sorprese dal punto di vista burocratico e monetario; a tal fine è sempre bene reperire il più possibile di informazioni circa il Condomìnio in cui il tuo alloggio è inserito, sia dall’Agenzia immobiliare che, meglio, dall’Amministratore del Condominio stesso.

Sono previsti a breve interventi manutentivi importanti? Il rifacimento del tetto, di una facciata, interventi strutturali e/o impiantistici particolarmente rilevanti, potrebbero comportare costi anche non indifferenti che potrebbero mettere in crisi il tuo piano economico, già gravato dal mutuo dell’acquisto e degli eventuali costi di ristrutturazione.

Quale è la condizione media dei pagamenti nei confronti degli enti fornitori dei servizi (gas ed acqua in particolare)? Tieni conto che nel caso di morosità, nel lasso di tempo in cui il Condomìnio si rivale sui condòmini morosi per il recupero delle somme dovute, il debito è temporaneamente ripianato dagli altri condòmini; occorre valutare preventivamente quindi l’eventuale situazione di morosità, la sua estensione e, soprattutto, la sua cronicità, potrebbe comportare delle spese extra che non avrai certamente piacere di affrontare.

 

Ovviamente questo è solo una parte del lavoro preventivo di analisi pre-acquisto dell’immobile; a tal fine DIMAdesign fornisce un particolare servizio di consulenza ispettiva, affiancandoti nelle visite agli alloggi, valutandoli con occhio critico e cercando di mettere subito alla luce tutti quei piccoli difetti che potrebbero sfuggirti: compila il form qui sotto e verrai contattato da noi di DIMAdesign per fornirti ulteriori chiarimenti o fissare un appuntamento.

 


informativa sulla privacy